Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Anche se l'obesità è un fattore di rischio stabilito per il verificarsi di un ictus primario, poco si sa circa l'impatto dell'obesità basale sul rischio vascolare ricorrente tra i ...


Sono disponibili dati limitati riguardo al risultato di angioplastica / stenting per l’occlusione aterosclerotica subacuta dell'arteria intracranica, spesso associata a un progressivo sviluppo d ...


Sebbene la calcificazione dell’arteria intracranica sia stata segnalata per essere un fattore di rischio per l'ictus ischemico, le implicazioni prognostiche della calcificazione dell’arter ...


L’ormone stimolante gli alfa-melanociti ( alfa-MSH ) è un neuropeptide di produzione endogena, derivato dal precursore stesso dell’ormone adrenocorticotropo. L’alfa-MSH ha pro ...


Gli effetti congiunti dei differenti fattori di stile di vita sul rischio di ictus sono ancora in qualche misura poco chiari, soprattutto per quanto riguarda l'ictus emorragico.Sono stati studiati in ...


E' stato studiato se incrociare le gambe può essere un indicatore prognostico nei pazienti con ictus grave.In uno studio controllato prospettico osservazionale, sono stati osservati pazienti co ...


Benché le crisi acute siano comuni nei neonati con ictus ischemico arterioso, l’incidenza di crisi successive non è nota.È stato condotto uno studio per determinare l’ ...


Sono stati studiati gli effetti protettivi dell'ipotiroidismo subclinico rispetto alla gravità dell'ictus ischemico e il suo esito funzionale.Sono stati reclutati 73 pazienti consecutivi ricoverati pe ...


E' stata esaminata l'associazione indipendente tra attività fisica e malattia cerebrovascolare subclinica, misurata come infarti cerebrali silenti e volume di iperintensità della materia bianca.NOMAS ...


Nello studio TREAT ( Trial to Reduce Cardiovascular Events With Aranesp Therapy ) sono stati osservati più ictus tra i pazienti assegnati a Darbepoetina alfa ( Aranesp ).È stato condotto uno studio al ...


È stato condotto uno studio per comparare la sopravvivenza a lungo termine post-ictus nella malattia dei piccoli vasi rispetto a quella nel sottotipo di ictus senza malattia dei piccoli vasi. Pazienti ...


La depressione postictale è comune dopo l’ictus; tuttavia, la relazione con la funzione post-ictus non è conclusiva.È stato condotto uno studio con i seguenti obiettivi: 1) ...


Vari studi hanno indicato che la depressione è associata a un aumento del rischio di ictus; tuttavia, i risultati sono controversi.E’ stata condotta una revisione sistematica e una meta-a ...


Gli studi con periodo osservazionale molto lungo sono limitati nei pazienti con ictus criptogenetico e forame ovale pervio ( PFO ). Poco si sa circa l'eziologia di recidive di eventi cerebrovascolari ...


Tra i pazienti con forame ovale pervio ed ictus ischemico criptogenetico la prognosi a lungo termine non è chiara.Uno studio ha valutato il tasso di recidiva nei giovani pazienti con ictus criptogenet ...