Neurobase.it
Tumori testa-collo
Xagena Mappa
Medical Meeting

Livelli lipidici e rischio di ictus emorragico nelle donne


È stata esaminata l'associazione tra livelli lipidici e rischio di ictus emorragico tra le donne in uno studio prospettico di coorte su 27.937 donne arruolate nel Women's Health Study con misurazioni di colesterolo totale, colesterolo LDL, colesterolo HDL e trigliceridi.
Gli ictus sono stati confermati dalla revisione delle cartelle cliniche.
Sono state analizzate le associazioni tra categorie lipidiche e rischio di ictus emorragico.

Durante una media di 19.3 anni di follow-up, si sono verificati 137 ictus emorragici.

Rispetto alle pazienti con livelli di colesterolo LDL tra 100 e 129.9 mg/dl, dopo aggiustamento multivariato, quelle con livelli di colesterolo LDL inferiori a 70 mg/dl presentavano 2.17 volte in più il rischio di avere un ictus emorragico.
Non sono stati osservati aumenti significativi del rischio per i soggetti con livelli di colesterolo LDL tra 130 e 159.9 mg/dl ( rischio relativo, RR=1.14 ) o tra 70 e 99.9 mg/dl ( RR=1.25 ).

È apparso, anche se in modo non-significativo, un aumento del rischio per le pazienti con livelli di colesterolo LDL maggiori o uguali a 160 mg/dl ( RR=1.53 ).

Le donne nel quartile più basso di trigliceridi avevano un rischio significativamente maggiore di ictus emorragico rispetto alle donne nel quartile superiore dopo aggiustamento multivariato ( RR 2.00; IC 95% 1,18, 3,39 ).

Non sono state osservate associazioni significative tra colesterolo totale o livelli di colesterolo HDL e rischio di ictus emorragico.

Livelli di colesterolo LDL inferiori a 70 mg/dl e bassi livelli di trigliceridi sono stati associati a un aumentato rischio di ictus emorragico tra le donne. ( Xagena2019 )

Rist PM et al, Neurology 2019; 92: 2286-2294

Endo2019 Neuro2019 Gyne2019



Indietro