XXIII World Congress of Neurology
Amsterdam congress
Tumori testa-collo

È stato valutato l'impatto a 5 anni di ictus e attacco ischemico transitorio ( TIA ) sulla sopravvivenza in base alla qualità di vita. Sono stati reclutati in uno studio basato sulla popolazione de ...


Studi emergenti suggeriscono che la somministrazione precoce della doppia terapia antiaggregante potrebbe essere migliore della monoterapia per la prevenzione della recidiva precoce di ictus e degli e ...


Il tempo dalla insorgenza dei sintomi dell’ictus alla riperfusione è stato associato alla prognosi clinica. L’obiettivo di uno studio è stato quello di determinare se la mortalità precoce dopo un trat ...


Traumi e infezioni sono considerati fattori di innesco per la emorragia da sottostanti lesioni vascolari cerebrali ( malformazioni artero-venose, malformazioni cavernose e aneurismi ) nell’ictus emorr ...


È stata studiata la relazione tra ictus emorragico e uso di antiaggreganti e Warfarin ( Coumadin ) utilizzando i dati provenienti da The Health Improvement Network.Sono stati accertati in totale 1.797 ...


È stata studiata la mortalità a breve termine e la mortalità a lungo termine dopo emorragia intracerebrale ( ICH ) ed emorragia subaracnoidea ( SAH ) utilizzando i dati dal database Health Improvement ...


Una meta -analisi e una meta-regressione hanno mostrato che l’endoarteriectomia carotidea nei pazienti anziani riduce il rischio di ictus, attacco ischemico transitorio ( TIA ), o ictus più attacco is ...


Abbassare la pressione sanguigna previene l’ictus, ma i livelli target ottimali per prevenire l’ictus ricorrente non sono noti.Nello studio SPS3 sono stati valutati gli effetti di diversi target di pr ...


Non è chiaro se la riduzione rapida della pressione sanguigna elevata possa migliorare l’esito nei pazienti con emorragia intracerebrale.In uno studio, 2.839 pazienti che avevano avuto emorragia intra ...


Studi randomizzati sugli antitrombotici nella malattia coronarica hanno identificato un precedente ictus / attacco ischemico transitorio ( TIA ) come un marker di aumentato rischio di emorragia intrac ...


I giovani adulti che hanno sofferto di un ictus ischemico e di un attacco ischemico transitorio ( TIA ) hanno una probabilità 2.3 volte più alta di risultare positivi alla Cannabis all’esame delle uri ...


Studi randomizzati sugli antitrombotici nella malattia coronarica hanno identificato un precedente ictus o attacco ischemico transitorio ( TIA ) come marker di aumentato rischio di emorragia intracran ...


Le opzioni di prevenzione secondaria della embolia criptogenetica nei pazienti con forame ovale pervio sono rappresentate dalla somministrazione di farmaci antitrombotici o dalla chiusura percutanea d ...


È stata determinata la prevalenza di ipertensione nella fase acuta dopo ictus ischemico, ed è stata studiata la sua relazione con l’esito.È stato condotto uno studio retrospettivo di pazienti pediatri ...


È stata studiata l'efficacia e la sicurezza della angioplastica percutanea transluminale e impianto di stent ( PTAS ) per la stenosi sintomatica della arteria cerebrale media rispetto al trattamento m ...