Gastroenterologia.net
Ematologia.net
Neurologia

È stata studiata la mortalità a breve termine e la mortalità a lungo termine dopo emorragia intracerebrale ( ICH ) ed emorragia subaracnoidea ( SAH ) utilizzando i dati dal database Health Improvement ...


Una meta -analisi e una meta-regressione hanno mostrato che l’endoarteriectomia carotidea nei pazienti anziani riduce il rischio di ictus, attacco ischemico transitorio ( TIA ), o ictus più attacco is ...


Abbassare la pressione sanguigna previene l’ictus, ma i livelli target ottimali per prevenire l’ictus ricorrente non sono noti.Nello studio SPS3 sono stati valutati gli effetti di diversi target di pr ...


Non è chiaro se la riduzione rapida della pressione sanguigna elevata possa migliorare l’esito nei pazienti con emorragia intracerebrale.In uno studio, 2.839 pazienti che avevano avuto emorragia intra ...


Studi randomizzati sugli antitrombotici nella malattia coronarica hanno identificato un precedente ictus / attacco ischemico transitorio ( TIA ) come un marker di aumentato rischio di emorragia intrac ...


I giovani adulti che hanno sofferto di un ictus ischemico e di un attacco ischemico transitorio ( TIA ) hanno una probabilità 2.3 volte più alta di risultare positivi alla Cannabis all’esame delle uri ...


Studi randomizzati sugli antitrombotici nella malattia coronarica hanno identificato un precedente ictus o attacco ischemico transitorio ( TIA ) come marker di aumentato rischio di emorragia intracran ...


Le opzioni di prevenzione secondaria della embolia criptogenetica nei pazienti con forame ovale pervio sono rappresentate dalla somministrazione di farmaci antitrombotici o dalla chiusura percutanea d ...


È stata determinata la prevalenza di ipertensione nella fase acuta dopo ictus ischemico, ed è stata studiata la sua relazione con l’esito.È stato condotto uno studio retrospettivo di pazienti pediatri ...


È stata studiata l'efficacia e la sicurezza della angioplastica percutanea transluminale e impianto di stent ( PTAS ) per la stenosi sintomatica della arteria cerebrale media rispetto al trattamento m ...


L’impatto della nefropatia cronica sugli esiti clinici dopo ictus ischemico acuto non è stato ancora completamente chiarito. È stato condotto uno studio allo scopo di chiarire come la nefropatia c ...


L’ictus è una grave complicanza associata alla fibrillazione atriale, e le donne con fibrillazione atriale hanno un rischio maggiore di ictus rispetto agli uomini.Le ragioni di questo maggior rischio ...


È stata valutata la relazione tra aderenza alla terapia con farmaci antipertensivi ed esiti cardiovascolari tra i pazienti che hanno avuto un recente ictus ischemico. Uno studio caso-controllo ha v ...


Sono stati studiati i diversi valori di pressione arteriosa nella fase subacuta dell’ictus ischemico per determinare se possano prevedere il risultato clinico. Sono stati arruolati in uno studio os ...


Gli effetti di un precoce posizionamento verticale nella fase acuta dell'ictus ischemico sulla pressione sanguigna e sull'esito funzionale non sono stati precedentemente esaminati.È stata esegu ...